Un’escursione da Brugora a Rancate con le GEV del Parco del Lambro ed il Brig

Si è svolta la tappa che ha coinvolto anche il casatese nel fitto programma delle iniziative annuali delle GEV del Parco della Valle del Lambro, nell’ambito del programma “NEL PARCO.

L’idea è nata qualche mese fa quando la nostra associazione fu contattata dalle GEV, in particolare da Romano Rocchetta, ipotizzando da subito anche il coinvolgimento di Laura Caspani, del BRIG, in qualità di esperta.
Così la nostra escursione è entrata nel programma 2019.  

Raggiunto anticipatamente il numero di 50 partecipanti, massima partecipazione accettata dalle GEV, il gruppo si è trovato puntuale, con il favore anche di ottime condizioni meteo dopo un mese di maggio particolarmente freddo e piovoso.

Da Brugora a Rancate

Dopo una breve presentazione di Romano Rocchetta, delle GEV, ha preso la parola Laura Caspani, illustrando magistralmente tutto il complesso monastico di Brugora che non ha mancato di affascinare i partecipanti.

Successivamente, attraversamento un bel sentiero che prevedeva l’attraversamento del Pegorino, si è potuti arrivare alla seconda tappa di giornata: la splendida Cascina Rancate di Casatenovo.
Ristrutturata in questi ultimi decenni, ha mantenuto sostanzialmente inalterati gli aspetti architettonici e materici preesistenti.
Totalmente abitata e quindi viva, è un raro esempio di recupero che dovrebbe essere trasferito anche in altre situazioni.

Ben accolti dai residenti, i partecipanti hanno potuto conoscere, attraverso ancora le parole di Laura, alcuni aspetti e caratteristiche di questa cascina, visitando anche la chiesetta inserita nel contesto abitativo e la torretta, da cui si può godere di una eccezionale vista che nelle giornate terse, arriva facilmente alla nuova skyline di Milano.

Nel frattempo è stata anche l’occasione, da parte di Romano Rocchetta di valorizzare queste iniziative così importanti ai fini della salvaguardia del territorio, spendendo anche buone parole per il lavoro della nostra associazione, considerato positivo a questi fini.

Ritorno

Terminata la visita a Rancate, la via del ritorno a Brugora è stata arricchita dalla visita, nel fondovalle, dei resti del cosiddetto ex-acquedotto Mellerio, importante opera idraulica commissionata dal Conte Mellerio nel 1815 per portare l’acqua sorgiva di quest’area, dopo un tragitto di circa 7 km,  alla sua villa di delizia in Comune di Lesmo oggi nota come Villa del Gernetto.

L’assenza forzata del sottoscritto, che avrebbe dovuto parlare di quest’opera, è stata ampiamente sopperita dalle GEV, che hanno accompagnato i partecipanti alla visita dei resti del sistema di captazione, con le tracce ancora visibili della volta in mattoni, e di due ponti, realizzati per consentire un percorso all’importante opera, con alcuni frammenti ancora presenti della vecchia tubazione.

A finire il rientro, nei tempi previsti, a Brugora.

Grazie!

Un ringraziamento ai nostri volontari che hanno partecipato all’iniziativa Angelo Confalonieri e Fabio Viganò, oltre agli immancabili fotografi dei nostri amici dell’AFCB Fulvio Galbiati, Giorgio Pennati, Guglielmo Beretta e Guglielmo Pennati, di cui pubblichiamo le foto ed anche un piccolo video della parte iniziale della mattinata a Brugora.
Un ringraziamento speciale alle GEV del Parco del Lambro, in particolare all’amico Romano, che ci hanno coinvolto in questa bella iniziativa auspicando che, nel futuro, ci possano essere altre forme di collaborazione.
Un grazie speciale a Laura Caspani, amica di lunga data, ha accettato da subito e con entusiasmo di mettere a disposizione le sue conoscenze e la sua grande capacità espositiva.

L’unico mio rammarico è di non aver potuto essere fisicamente presente. Sarà per una prossima volta.

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie.

Ciò accade perché il servizio che potrebbe mostrare questo contenuto utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitati.
er visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, abilitare i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Questo il commento ricevuto qualche giorno dopo dalle GEV:

Ciao Francesco

Con la presente vogliamo rinnovare un sincero e grande grazie a te ed a tutti gli amici di “Sentieri e Cascine” per l’entusiasmo con il quale, da subito, avete risposto alla nostra richiesta di collaborazione e per l’impegno concreto che ne è seguito, grazie al quale la nostra visita guidata al complesso monastico di Brugora, a cascina Rancate, ai resti dell’ acquedotto Mellerio ed al bel bosco della valle del Pegorino, ha raccolto unanimi consensi ed apprezzamenti da parte di tutti i partecipanti: capito ed apprezzato quanto da voi già fatto e quanto ancora avete in animo da fare, apprezzatissima la competenza e la chiarezza espositiva di Laura.

Convinti di ciò che anche domenica abbiamo detto, e cioè che si tutela ciò che si ama e si può amare solo ciò che si conosce, crediamo che, con quanto insieme abbiamo fatto, si sia aggiunta qualche goccia al tentativo di riempire il mare delle necessità di salvaguardia del nostro territorio. 

Paolo, Luigi e Romano
Guardie Ecologiche Volontarie del Parco della Valle del Lambro 

Approfondimenti

Laura Caspani

Attiva da anni nell’associazione BRIG -cultura e territorio di cui è la presidente, opera nel campo della valorizzazione del patrimonio culturale materiale e immateriale della Brianza tra le Province di Lecco e Monza e Brianza, attraverso l’ideazione, il coordinamento e la realizzazione di progetti di ricerca, di studio, di supporto all’azione educativa e di divulgazione della conoscenza della storia e della storia dell’arte della Brianza lecchese.
Guida abilitata, svolge da anni l’attività di guida turistica tra il Lago di Como e la Brianza. Autrice e co-autrice di diverse pubblicazioni sulla storia locale edite da Cattaneo e Bellavite editore.

Tutte le gallery

  • La gallery di Mino
  • La gallery di Fulvio
  • La gallery di Giorgio
  • La gallery di Guber

Un’escursione da Brugora a Rancate con le GEV del Parco del Lambro ed il Brig
Condividi:

Su questo sito web usiamo dei cookie per il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici) e per scopi statistici, per fornire servizi come i video e via dicendo (cookie di servizio).
Hai facoltà di scegliere se abilitare o meno questi cookie, usati per offrirti in servizio migliore.
Se vuoi maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.