Prestigioso riconoscimento internazionale a Giorgio Pennati

Grandissima soddisfazione per Giorgio Pennati, colonna portante dell’AFCB (Amatori Fotografici Cassina de’ Bracchi) e membro del Direttivo della nostra associazione, per l’inatteso ma meritato riconoscimento al concorso internazionale denominato “Trophée de Paris-Festival International de courts métrages photo” che ha visto la partecipazione di oltre un centinaio di concorrenti provenienti da diverse parti del mondo, non solo europei.

Sul sito ufficiale della manifestazione c’è la classifica dei vincitori del Festival

Battileddu ash blood (Cenere Sangue)” è il titolo dell’audiovisivo presentato da Giorgio ispirato al Carnevale di Lula, in Sardegna e frutto di una ricerca iniziata diversi anni fa.
La maschera protagonista è Su Battileddu, la vittima, vestita di pelli di pecora o montone, con il volto sporco di cenere e sangue con la testa coperta da un fazzoletto nero femminile.

Ecco un commento scritto direttamente da Giorgio sul lavoro fatto, l’esperienza e le emozioni vissute: 

Un risultato di questo tipo sinceramente non me lo aspettavo!!!
L’ho saputo con un messaggio ricevuto da un amico che si congratulava con me per l’esito del concorso di Parigi.
Dopo averlo visto al computer per un attimo mi sono commosso ma poi è subentrata la soddisfazione del 3° posto raggiunto.
Un risultato davvero eccezionale e inaspettato anche se sono particolarmente contento di ricevere segnalazioni e premi per questo lavoro.

E’ stata una ricerca iniziata molto tempo prima di partire per fotografare questo evento.
Cercavo un carnevale interessante, vivo, vero, che rispecchiasse veramente le tradizioni di questa isola che io ed Emilio Perego amiamo e dove torniamo ogni anno.
Non volevo un carnevale che fosse una sfilata con lo spettatore passivo che si accontenta di guardare.
Volevo anche un carnevale poco conosciuto e nello stesso tempo molto caratteristico.
Dopo varie ricerche ho scelto il carnevale di Lula: BATTILEDDU.

Nonostante mi fossi documentato con testi e video non immaginavo che questo evento fosse così cruento e, contemporaneamente, divertente perché anche tu diventi un partecipante.
Le comparse travestite dei vari personaggi ti coinvolgono e non puoi sottrarti.
Neppure noi fotografi che spesso li disturbiamo.
Durante la manifestazione si percorrono le vie del paese con spintoni, grida e scherzi da parte dei Battilettos Gattias e Battilettos Massajos. C’è un caos micidiale e per poter continuare il percorso in paese alcuni dei Massajos prendono fruste e bastoni per allontanare da Battileddu la gente e soprattutto noi fotografi.

Anch’io ho prese tante frustate e fatto qualche scivolone con la macchina fotografica in mano.
Lo scorso anno mi sono persino ferito perché un altro fotografo davanti a me si è alzato di scatto per sfuggire ad alcune frustare colpendomi con la macchina fotografica procurandomi una piccola ferita alla sopracciglia.
Ma nonostante tutto ciò mi sono molto divertito con questa manifestazione perché ti fa sentire realmente partecipe anche concretamente con il viso cosparso di cenere:bellissimo!!
Io ed il mio amico Emilio ci siamo stati quattro volte per poter riprendere bene la varie fasi della manifestazione e ogni volta le sensazioni erano le stesse.

Nella prima parte dell’audiovisivo è presente il racconto del carnevale secondo la tradizione vera e propria mentre nella seconda si possono intravvedere i vari scherzi e le varie scene che si svolgono durante il tragitto.
Dopo aver visto diversi carnevali sardi non ho dubbi nell’affermare che quello più coinvolgente ed  interessante sia proprio la maschera di Battileddu del Carnevale di Lula.

Giorgio Pennati

Ecco il filmato completo, che contiene immagini forti, molto suggestive e che aveva già ricevuto segnalazioni e riconoscimenti anche in Australia e Spagna.

Su Youtube

Il filmato creato da Giorgio contiene immagini “forti” e Youtube lo ha reso soggetto a limiti di età.
Si può vedere direttamente sulla piattaforma di streaming:

GIORGIO PENNATI – Battileddu: cenere e sangue

Da parte dell’AFCB e dell’associazione Sentieri e cascine, tante e grandissime congratulazioni all’amico Giorgio per il prestigioso riconoscimento, con una punta d’orgoglio per aver portato all’estero un po’ di quelle capacità che noi italiani sappiamo sempre dimostrare.
Bravissimo!!!!

Su questo sito web usiamo dei cookie per il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici) e per scopi statistici, per fornire servizi come i video e via dicendo (cookie di servizio).
Hai facoltà di scegliere se abilitare o meno questi cookie, usati per offrirti in servizio migliore.
Se vuoi maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.