Commemorazione dell’Eccidio di Valaperta del 2019

Come ogni anno si è svolta a Valaperta di Casatenovo la commemorazione dell’eccidio nel suo 74° anniversario.

La manifestazione ha avuto ‘inizio con la celebrazione la Messa officiata dal prevosto casatese, Don Antonio Bonacina.
Hanno presenziato, come sempre, molti Comuni con il loro gonfalone, l’ANPI, le autorità civili, quelle militari e gli alpini casatesi.

[pullquote align=”right” class=”citazione citazionedestra”]

Un articolo sulla stampa: Valaperta: il ricordo dei 4 partigiani uccisi. Il sindaco nel suo discorso cita Mattarella

[/pullquote]

Al termine della funzione, il corteo si è diretto verso il cippo commemorativo della fucilazione dei quattro partigiani, punteggiando il percorso con le sue fiaccole.

Un breve discorso del Sindaco, Filippo Galbiati, affiancato per l’occasione dal Sindaco dei ragazzi, Mattia Piazzi, ha introdotto la commemorazione civile, ricordando, fra l’altro, le iniziative dell’Amministrazione nell’anno appena passato a ricordo dei partigiani casatesi, come la ristrutturazione della vicina Chiesetta della Madonna della Neve, il contributo fondamentale degli alpini e la posa della targa a Premana, in memoria di Guglielmo Pennati, lì ucciso dai fascisti.

Ha chiuso la breve cerimonia Edoardo Vertemati, dell’ANPI di Lecco, con un breve intervento sul tema specifico della Pace, in memoria di chi ha perso la vita per questo inestimabile valore.

Su questo sito web usiamo dei cookie per il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici) e per scopi statistici, per fornire servizi come i video e via dicendo (cookie di servizio).
Hai facoltà di scegliere se abilitare o meno questi cookie, usati per offrirti in servizio migliore.
Se vuoi maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.