Il 150° anniversario Unità d’Italia a Casatenovo

Nonostante la pioggia, una grande folla costituita dagli attuali Amministratori e dai precedenti, rappresentanti dell’associazionismo, dei volontari e del mondo scolastico e molta gente comune, ha partecipato alla manifestazione.

Sono intervenuti il Sindaco Antonio Colombo ed il Sindaco dei ragazzi Riccardo Pozzi, che hanno tracciato un quadro storico e attuale sul valore di questa giornata e, più in generale, sull’Unità d’Italia.

Dobbiamo intraprendere azioni comuni tese ad unire e non a dividere questa Nazione ha sottolineato il Sindaco.
Il Sindaco dei ragazzi, dopo aver tracciato un quadro storico, ha ricordato la figura di Giuseppe Saulle Usuelli, eroe risorgimentale sepolto a Casatenovo e di cui sono state scoperte, nella sede del municipio, una foto e due stampe relative ai suoi meriti.

Il momento più atteso ha però riguardato l’inaugurazione dell’opera artistica realizzata da Enrico Frigerio, pittore, e Andrea Corneo, architetto, entrambi di Casatenovo, raffigurante i nomi degli oltre 300 amministratori e dei 14 sindaci che si sono succeduti dal 1861 ad oggi.
Tutti i nomi compongono la mappa di Casatenovo rappresentata all’interno della bandiera tricolore, con a fianco le note ed i versi dell’inno.

Il concerto

La stessa sera, nell’Auditorium di Casatenovo, si è svolto il Concerto “Viva Verdi: La musica che ci ha uniti“.

Un foltissimo pubblico ha assitito all’evento, insieme a parecchi Sindaci del Casatese a cui è stata consegnata da Serenella Corbetta, presidente del Consorzio Villa Greppi, una copia del Panorama Italiano, una mappa commemorativa datata 1861.

Particolarmente coinvolgente il concerto musicale con molti brani tra cui l’immancabile Nabucco di Verdi, l’Inno d’Italia e molte altre.

Durante l’esibizione si sono alternati molti artisti, cantanti, coristi e strumentisti, alcuni provenienti dalla Civica Scuola di Musica di Villa Mariani, altri provenienti da Cori di molti paesi dei dintorni (Veduggio, Cernusco sul Naviglio, Gorgonzola, Nibionno, Cremella e Sirtori).

La partecipazione e l’apprezzamento del pubblico sono stati notevoli, come ha poi sottolineato, in chiusura, l’Assessore alla Cultura di Casatenovo Marta Comi, molto soddisfatta del risultato raggiunto.

Il tricolore a Casatenovo

Alcune immagini di come Casatenovo ha partecipato, esponendo dai propri balconi e finestre il tricolore.

Auguri Italia!

Su questo sito web usiamo dei cookie per il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici) e per scopi statistici, per fornire servizi come i video e via dicendo (cookie di servizio).
Hai facoltà di scegliere se abilitare o meno questi cookie, usati per offrirti in servizio migliore.
Se vuoi maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.