Premio San Giorgio alle arti e alla cultura

Si è svolta in Auditorium a Casatenovo la premiazione del “Premio San Giorgio alle arti e alla cultura“, ideato dall’Auditorium stesso in collaborazione con l’Assessorato alla cultura del Comune di Casatenovo, la Pro Loco e Casateonline.

I premi, dopo attenta valutazione delle molteplici proposte arrivate, sono stati assegnati a due personaggi particolarmente significativi per la comunità casatese: Nino Molteni e Massimo Mazza.

Il primo, storico presidente della Proloco, è stato scelto per il notevole contributo che ha dato, nei decenni trascorsi, alla conoscenza delle arti della cultura e della musica.
Anche recentemente, ha avuto pubblici riconoscimenti dall’Amministrazione Comunale e dal Presidente della Repubblica.
Emozionante la consegna del premio (una scultura a ricordare San Giorgio realizzata dall’artista Matteo Fossati), ad opera del Sindaco di Casatenovo, Filippo Galbiati, che ha tratteggiato le caratteristiche di Molteni: persona schiva ma sempre presente e che ben rappresenta i tratti brianzoli.

E’ stata poi la volta del Maestro Massimo Mazza, da oltre trent’anni direttore artistico della Civica Scuola di musica Guarnieri di Casatenovo, che ha formato diverse generazioni di appassionati e musicisti.
Ha inoltre realizzato e diretto moltissime rassegne musicali, ad ogni livello.
A consegnare il premio il Prevosto, Don Antonio Bonacina, che si è dichiarato molto contento per l’istituzione di questa iniziativa che consente di evidenziare le eccellenze del nostro territorio.
La premiazione del Maestro Mazza, casatese di adozione, ha anche permesso di evidenziare un’altra caratteristica della manifestazione: i premi possono essere assegnati non solo a casatesi residenti ma anche a chi vi ha svolto una significativa attività.

Ad intrattenere il pubblico uno scoppiettante Emilio Sanvittore che con la band “Emilio e gli Ambrogio” ha decisamente arricchito la serata con brani di Jannacci, Gaber, Fo e Strehler, caratteristici del teatro-canzone, loro repertorio classico.
C’è stata anche occasione, con il primo brano di Jannacci in scaletta (Armando), di ricordare un altro amatissimo casatese di cui ancora oggi si porta affetto e simpatia: Armando Colombo.

Alla fine ringraziamenti per tutti.
Per chi ha ispirato il premio, per chi  ha contribuito ad organizzare la fase preparatoria e la serata di premiazione e per tutti un arrivederci alla prossima edizione.

Un rinfresco, preparato dai ragazzi dell’Istituto Graziella Fumagalli, ha consentito di chiudere in bellezza la serata, come peraltro anticipato dal brillante conduttore, Emilio Sanvittore, con una de-formazione calcistica: 5-2-1.
Cinque brani musicali (eseguiti alla perfezione), due premiati (eccellenti) ed un buffet a chiudere in bellezza.
Così è stato!!

Su questo sito web usiamo dei cookie per il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici) e per scopi statistici, per fornire servizi come i video e via dicendo (cookie di servizio).
Hai facoltà di scegliere se abilitare o meno questi cookie, usati per offrirti in servizio migliore.
Se vuoi maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.