I pabi

Un racconto che ho appena ultimato e che troverete un po’ strano, ma che risponde al reale, al vissuto.

Sentendo casualmente una bisnonna che diceva al suo nipotino di poche settimane: “o che bèll sciatelìn“, ho iniziato a pensare al suo vero significato, a cui, in verità, non avevo mai badato.
E qualche giorno dopo un amico mi diceva: “Sènt che canta i pabi, èl va a pioeuf”!
Frase che avevo sentito in diverse occasioni da mia madre, rivolta a persone un po’ strane e mi sono sempre chiesto: “Ma i pabi, in realtà, chi sono?”

Ed è finalmente partita la mia ricerca, che ha casualmente intrecciato i due interrogativi e ne è uscita una cosa strana, per me sorprendente.
Allora, come si diceva una volta, ho preso la penna ed ho cominciato pian piano a scrivere, con quel pizzico di umorismo che dà sapore alla vita.

Mi auguro che questo racconto possa riscontrare la vostra curiosità.

Versione in dialetto

Con traduzione in italiano

Su questo sito web usiamo dei cookie per il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici) e per scopi statistici, per fornire servizi come i video e via dicendo (cookie di servizio).
Hai facoltà di scegliere se abilitare o meno questi cookie, usati per offrirti in servizio migliore.
Se vuoi maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.