Sopralluogo sul territorio

Sabato mattino 19 maggio 2012 un bel gruppo di nostri associati ha accompagnato gli architetti Coppa e l’Assessore Cogliati in una serie di verifiche sul territorio di alcuni situazioni particolarmente critiche relative ai corsi d’acqua presenti.
All’ultimo momento hanno dato forfait gli Assessori Galbiati e Sironi.
Sarà per un’altra volta.

Belvedere di Rimoldo

Si è voluto iniziare il “giro” con la visita di uno dei punti panoramici più belli e significativi che abbiamo: il belvedere di Rimoldo.
Appena alle spalle dell’omonima cascina offre uno sguardo a 360 gradi con una cornice che parte dalle Prealpi orobiche fino ad arrivare, nelle giornate di particolare visibilità, agli Appennini.
Di fronte tutta Casatenovo, Monticello ed altre zone circostanti con i campanili che segnano la presenza delle varie località: Rogoredo, Galgiana, Maresso, Monticello, Casatenovo…

Rio Molgorana

Dopo questo spettacolare momento ci aspettavano però situazioni assai meno esaltanti.
Abbiamo cominciamo dal Rio Molgorana.
Il tratto appena a valle dell’abitato di Rogoredo sta gradualmente erodendo le sponde avvicinandosi pericolosamente in alcuni punti a lambire il sentiero.
Il passaggio del torrente al momento è garantito da un ponte realizzato qualche anno fa che però non può garantire la sua tenuta nel tempo.

Roggia Molgora

Abbiamo poi lasciato il Rio Molgorana e ci siamo diretti a Campofiorenzo a valle dell’omonima Corte poco prima dell’ex-depuratore sul corso della Roggia Molgora.
La situazione in alcuni punti è sembrata davvero preoccupante.

Nonostante un intervento-tampone fatto qualche anno fa l’erosione ha creato vere e proprie voragini.
Quest’area farà parte del progetto a carico della Vismara Ferrarini di sistemazione della Roggia.
Staremo a vedere.
Dello stesso progetto dovrà far parte anche la zona in prossimità delle Scuole di Cascina Grassi dove è previsto un fondamentale attraversamento pedonale verso Cascina Verdura.

La Valle della Nava

Infine ci siamo diretti in Via Misericordia all’inizio della Valle della Nava.
Anche in questo caso, nonostante un intervento finalizzato a consolidare la riva sotto la Cascina Colombina la situazione è tutt’altro che tranquilla.

Il corso d’acqua ha raggiunto in larghezza e profondità dimensioni notevoli che preoccupano fortemente.
Il collegamento sentieristico, garantito fino a qualche anno fa da un ponticello, è ora possibile solo attraverso un ponte “nuovo” realizzato pochi anni fa.

Questo è stato possibile vedere in una mattinata.
Diverse altre situazioni (positive e negative) meriterebbero di essere osservate e valutate.

Speriamo in altre occasioni. Noi siamo disponibili.

Grazie!

Un ringraziamento a tutti i nostri volontari che sabato si sono resi disponibili ed ai nostri immancabili fotografi Giorgio e Guber che hanno diligentemente documentato il percorso fatto.

Guarda la gallery

Sopralluogo sul territorio
Condividi:
Tag:                         

Su questo sito web usiamo dei cookie per il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici) e per scopi statistici, per fornire servizi come i video e via dicendo (cookie di servizio).
Hai facoltà di scegliere se abilitare o meno questi cookie, usati per offrirti in servizio migliore.
Se vuoi maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.