Primavera casatese 2021: attorno a Rogoredo

Siamo alla quarta proposta dei nostri piccoli tour primaverili nel territorio casatese tra corti e cascine, campi e boschi alla scoperta di piccole curiosità e conferme.

Da Rogoredo a ….Rogoredo passando per Campofiorenzo e Cascina Melli.

La nuova piazzetta di fronte alla Chiesa di Rogoredo ci dà il simbolico “pronti via” di questo percorso nella zona sud del territorio casatese quasi integralmente compreso nei confini del Parco dei Colli Briantei.
Da Via Poscosa ci inoltriamo praticamente subito fra i campi nel pieno delle attività agricole di questa stagione.
Qui e là si susseguono arature e seminature alternando al verde ancora presente l’intenso marrone della terra appena rimossa.

Prima di inoltrarci nel bosco che ci condurrà verso Campofiorenzo ci incuriosisce una sorta di pista per motocross in un campo privato.
Scendiamo nella valletta con l’aiuto della bellissima scaletta realizzata dai nostri volontari qualche anno fa.
Il torrente che ci accompagna è detto Torrente Molgora e nasce tra la Levada e la Verdura, raccogliendo tutte le acque meteoriche da lì in avanti e creando, purtroppo, anche significative problematiche idrogeologiche.

Lo attraversiamo più avanti e risaliamo sull’altra sponda in direzione di Campofiorenzo dove facciamo una “puntatina” ad una delle corti storiche casatesi con la sua forma quadrangolare, la Chiesetta di S. Mauro, la storia antica che nasconde, il lavatoio alimentato dall’ex-acquedotto Mellerio (che abbiamo già incrociato a Rancate) con i residenti della corte che, due volte l’anno, dovevano “pertegàà l’acqua”… Ma questa storia la racconteremo in un’altra occasione.

Salutata la Madonna del Forno ci portiamo di nuovo nella valletta e troviamo, inaspettate, delle installazioni realizzate da un artista che risiede in corte.
Si tratta di cornici colorate appese agli alberi, quadri naturali che racchiudono l’ambiente circostante a ricordarne l’importanza.
Cercheremo sicuramente di approfondirne il significato originale.

Usciti dalla valletta un lungo e panoramico sentiero, dopo averci tentato con un deviazione di portarci alla famosa Cappelletta del Dosso, ci indirizza rapidamente verso Cascina Melli, bellissima struttura che mantiene tuttora l’impianto originario e che deve il suo nome alla famiglia Melli, già proprietari anche della Corte della Chiesa a Rogoredo, anche se per i locali è nota come “California o Californina”, a sottolinearne la lontananza dal centro abitato.
Bellissimi, anche se deteriorati dal tempo, i dipinti nell’androne d’ingresso con un Madonna con Bambino e S. Giorgio.

Il percorso di ritorno a Rogoredo consente ancora uno sguardo sulle colline di Montevecchia e più oltre sulle Prealpi che fanno da sfondo a questa bella fetta di territorio casatese.

Foto, video e montaggio di questo filmato sono di Guglielmo Pennati, di AFCB

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie.

Ciò accade perché il servizio che potrebbe mostrare questo contenuto utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitati.
er visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, abilitare i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Primavera casatese 2021: attorno a Rogoredo
Condividi:

Su questo sito web usiamo dei cookie per il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici) e per scopi statistici, per fornire servizi come i video e via dicendo (cookie di servizio).
Hai facoltà di scegliere se abilitare o meno questi cookie, usati per offrirti in servizio migliore.
Se vuoi maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.